Fritole con gocce di cioccolato

13:40

Per la ricetta carnevalesca vi lascio una ricetta tipica delle mie parti le fritole, l'unica modifica fatta è il cioccolato invece dell'uvetta. Il libro da cui è tratto il passo qui sotto è un libro che parla delle tradizioni del carso triestino che è la zona dove abito. 

Dal libro di Vesna Gustin Grilanc "Xè più giorni che luganighe":

"Da tempo immemorabile la gente si mascherava e faceva festa a carnevale che era l'ultimo giorno di allegria e divertimento prima del digiuno quaresimale, severamente rispettato soprattutto dagli anziani. Con il mascheramento si voleva avvicinarsi agli spiriti cercando così di acquisire la loro benevolenza. Si dice ancora oggi che la visita delle maschere porti fortuna e una buona annata: con la tavola affollata di buone pietanze il contadino voleva assicurarsi abbondanza per tutto l'anno. Per il cristianesimo invece il tavolo ricco e l'allegria concludevano un periodo che precedeva il digiuno della quaresima. Nei tempi passati si mascheravano solamente i ragazzi. Le maschere giravano il martedì di carnevale per le case racimolando cibarie (salsicce, uova, lardo, vino...) che poi la sera venivano consumate tutti assieme. In ogni casa ballavano con la padrona per il benessere della casa. Si diceva che durante il carnevale bisognava mangiare nove volte e non doveva assolutamente mancare la carne di maiale. Sotto forma di salsicce e crauti o rape che il martedì grasso non potevano assolutamente mancare. Anche i dolci non dovevano mancare in questo giorno: si friggevano fancli (fritole), straube (crostoli/chiacchiere), rafioi (crostoli ripieni), supe (pane raffermo imbevuto in latte e uovo fritte e poi cosparse di zucchero, invece del latte si poteva usare anche il vino rosso), krapfen e anche kuhani struklji (lo strudel con un ripieno particolare avvolto in un canovaccio e fatto bollire in acqua salata)."



Ricetta delle fritole tratta dal libro "Cucina Triestina" di Maria Stelvio del 1927 (Le dosi nell'originale erano doppie io vi metto le mie dimezzate,  il testo è quello originale del libro):
Ingredienti per circa 20 fritole:
15g di lievito di birra
375mL di latte tiepido
1 uovo
20g di zucchero
1 pizzico di cannella 
(nell'originale raschiatura di limone da me omessa causa allergia)
250g di farina 00 molino chiavazza
(50mL di rum da me omesso)
50g di gocce di cioccolato
(nell'originale 30g di uva passa, 30g di uva sultanina, 30g di pinoli)

Olio per friggere (io ho usato olio di mais, perché l'olio di arachidi non posso usarlo causa allergie, l'olio d'oliva che ho in casa è quello fatto dai miei nonni e mi dispiace usarlo per le fritture).

Sminuzzare il lievito in una terrina e scioglierlo con un pò di latte tiepido, mescolarlo poi assieme alle uova, zucchero, cannella (e il limone); aggiungere farina, sale e tanto latte tiepido da arrivare a pastella densa come crema scorrevole; sbattere l'impasto 30 minuti, 






poi incorporarvi il rum e tirare nella massa l'uva e i pinoli o nel mio caso il cioccolato. 






Riscaldare l'olio in padella e con un cucchiaio di metallo bagnato di acqua calda prendere la massa a cucchiaiate e friggerle lentamente nell'olio. 






Senza lievitare le frittelle non si inzuppano d'olio.




Con questa ricetta partecipo al contest "Mani in pasta - I dolci di carnevale" di Molino chiavazza:




You Might Also Like

19 commenti

  1. Bellissime, golose e da provare!

    RispondiElimina
  2. Queste dolci coccole festose mettono allegria già solo a vedere le foto...mia figlia, che sta diventando una golosona, credo gradirebbe tantissimo, perciò segno e chissà, magari per l'ultimo di carnevale provo ;-)

    RispondiElimina
  3. Super golose anche con le gocce di cioccolato :) Un bacio, buona domenica

    RispondiElimina
  4. Buone...golosissime!| Somigliano molto alle castagnole :) Buonanotte cara!

    RispondiElimina
  5. Questi dolcetti non li conoscevo, ma mi sembrano davvero squisiti!!! Anch'io avrei scelto le gocce di cioccolato al posto dell'uvetta... :-)

    RispondiElimina
  6. Sìììììì Iva, perfette al cioccolato!!!!

    RispondiElimina
  7. Buone con le gocce di cioccolato... ma quando finisco sta dieta!

    RispondiElimina
  8. E io che non le ho ancora fatte le fritole?! Allora prendo le tue:-) buon lunedì

    RispondiElimina
  9. mammamia...con le gocce di cioccolato...che bontà!

    RispondiElimina
  10. Queste frittole non le conoscevo ma sono super golose e con quelle gocce poi!!!!!
    un bacione
    Alice

    RispondiElimina
  11. ma queste con il cioccolato devono essere meravigliosamente buoneeee!! bravissimissimaaaa

    RispondiElimina
  12. spettacolari ne mangerei una diecina

    RispondiElimina
  13. Mia cara, proverò queste frittelle!!!saranno buonissime!!Un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  14. Ciao Iva! grazie per essere passata da me :) anche il tuo blog è davvero carino...e questi dolcetti sembrano essere una delizia!
    a presto

    RispondiElimina

Popular Posts

Like us on Facebook

Flickr Images